Miniforms 

Nei primi anni ‘70 nasce Miniforms, come evoluzione di Inveta (Industria Veneta Tavolinetti), azienda fondata nel 1962 e produttrice di tavolini e piccoli complementi d’arredo.

Alla fine degli anni ’80 allarga la propria produzione ampliando così il catalogo di nuove soluzioni per la zona giorno. 

Nel 2009 Luigi Bardini, fondatore di Miniforms, cede l’azienda ai figli Alessandro, Matteo e Mario, che investono da subito nella produzione all’avanguardia e nella collaborazione con giovani talenti del design italiano, spostando il focus aziendale su design sobrio, autentico e rispettoso dell’ambiente con legno massiccio, lamiera, vetro e alluminio.

“Pensiamo che l’eleganza non sia un’estetica cupa, ma un’attitudine vibrante e colorata. Scegli una buona color palette, compra dei fiori da mettere sopra il tavolo. O un piccolo pinguino, come abbiamo fatto noi. L’importante è staccare ognitanto il cervello e godersi le piccole cose con eleganza. I nostri mobili ti aiutano in questo.” – MINIFORMS, LA NUOVA GENERAZIONE

STILE:

  • una casa sobria
  • materiali autentici
  • rispetto dell’ambiente
  • forme e colori essenziali
  • linee pulite e primarie

Nel 2011 Miniforms partecipa alla 50° edizione del Salone Internazionale del Mobile con una collezione di 26 nuovi prodotti firmati da designer come Paolo Cappello, Giopato & Coombes, Claudio Lovadina, Andrea Lucatello, Mr Smith, Luigi Semeraro e molti altri.

 

Made in Italy

Esaltiamo l’unicità dell’artigianato. Ogni giorno i nostri uomini ci mettono impegno e passione per dare forma ad oggetti unici, dove il rigore del disegno incontra l’impronta distintiva del lavoro umano. Ovviamente ci facciamo aiutare dai macchinari, quelli grandi e hi-tec, per essere al passo con una produzione contemporanea.

Eleganza

Capisci molto di una persona sbirciando nel suo armadio. Per farti un’idea su di noi, invece, ti basta guardare i nostri mobili.
Siamo eclettici, ma selettivi, non ci piace strafare e preferiamo la semplicità alla frivolezza. Il nostro stile non è una forzatura perché l’eleganza, per essere tale, deve essere una naturale estensione del sé

Leggerezza

Italo Calvino un giorno scrisse: “Prendete la vita con leggerezza, che leggerezza non è superficialità, ma planare sulle cose dall’alto, non avere macigni sul cuore”.
Non potremmo essere più d’accordo.

Visita Miniforms

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.